Roberto
Giacomucci

Roberto<br>Giacomucci

Sfrutta le conoscenze acquisite negli anni di studio per imparare a gestire spazi, tecniche e materiali. "Artigiano del design" considera fondamentale conoscere l’anima della materia da plasmare, verificandone step by step la trasformazione. Riesce così a stabilire un rapporto unico con l’oggetto: lo riveste di significati inediti pur rispettando le esigenze dei materiali che lo compongono.

È un designer estroso, ironico, ma concreto e non un mero visionario dalle idee irrealizzabili. Crede nei talenti locali e nei giovani promettenti, molti dei quali passati per i suoi corsi alla Facoltà di Architettura di Ascoli. Art Director di aziende delle quali ama valorizzare il mood, applica abilità strategiche/comunicative per promuovere la diffusione capillare e “democratica” dei progetti.

Negli anni ottiene importanti riconoscimenti, tra i quali ricordiamo: il premio Good Design,  categoria Furniture, nel 2011 con Piega-Kubedesign, e nel 2009 con Ninfea-F.lli Guzzini, iF Award nel 2009 con Ball Shake-Magppie. È stato sezionato più volte per l'ADI INDEX: nel 2003 con Ciotola Snack-Robex, nel 2006 con Cocoon-Shiro, nel 2012 con MaracaS-Caffè River, nel 2013 con Cora e Zoe-Emporium.
Cora e Zoe ottengono anche la Mensione d'onore al Compasso d'Oro ADI XXlll edizione.

Collezioni progettate per Metalmobil: